mem
deco
  Home | Info | Links
SpecchioCielo
Costellazioni
Fiabe
Il Fuoco
nello Zodiaco
Io, Luce nell'Uovo
Cosmico
L'energia vitale
del mare
Le Acque di sopra
e le Acque di sotto
Il Fiume della
mia Vita
Il Fiume come...
Via, Verità, Vita
Lago,
come specchio
La Terra.
Ma... quale Terra?
Dee della
Terra
      V.I.T.R.I.O.L.      

LE LUCI NEL CIELO
(APOLLO GUARDA DIONISO)
6 dicembre 2017

Le due divinità : Apollo e Dionisio, sono diventate, nella nostra cultura, due diverse espressioni della luce, anche grazie agli approfondimenti elaborati da Nietzsche, ormai vediamo che nel mondo greco esiste un enorme contrasto fra le arti figurative, apollinee, e la musica, arte non figurativa, dionisiaca.
Le due divinità presiedono all'arte: queste due pulsioni così diverse procedono di pari passo, quasi sempre in aperto contrasto fra loro ma stimolandosi reciprocamente per creazioni sempre nuove.
La pulsione apollinea produce uno stato paragonabile allo stato onirico, la pulsione dionisiaca uno stato paragonabile a quello dell'ebbrezza.
Per «sogno» Nietzsche intende la «visione interna», la «bella apparenza dei mondi onirici». Apollo è «il dio di tutte le forze figurative». E’ il dominio di tutto ciò che è selvaggio e non domato.

APOLLO rappresenta quindi il principio di INDIVIDUAZIONE.

Volendo osare un paragone possiamo immaginare APOLLO al centro della stella regina del nostro sistema planetario: il SOLE. DIONISIO lo sentiamo invece diffuso nel TUTTO, principalmente nei meandri oscuri del pianeta Terra ma anche nelle infinite e lontane luci dell'universo. Vedendo le cose da un punto di vista dell'EVOLUZIONE UMANA:
“vengo dall' UNO infinito, mi coscientizzo sperimentando l'IO, mi ritrovo nel TUTTO“
Ecco che gli opposti non sono più tali, è così che assistiamo al dantesco ‘trasumanar' dell'umanità.